Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Udc: un bilancio con più tasse per tutti!

UDC-logo

Egregi cittadini, da tempo, la sezione locale dell’Udc attraverso il suo direttivo ed i consiglieri comunali di appartenenza, sta segnalando alla città ed agli amministratori (sindaco e giunta) una eccessiva spesa pubblica, talune volte ingiustificata, a fronte dei tagli lineari praticati dal governo e che puntualmente hanno ricadute sui cittadini contribuenti.

Ricorderete certamente le segnalazioni fatte dall’ Udc per le spese eccessive e ingiustificate fatte dall’attuale amministrazione comunale per la pulizia degli immobili di proprietà comunale (bagni pubblici, campo sportivo, palazzetti, ecc), anche se alcuni di essi gestiti da terzi, oltre che spese cimiteriali, manutenzioni, manifestazioni, consulenze e incarichi esterni; senza dimenticare neppure una importante fetta di evasione su: Ici, Tarsu e Imu non adeguatamente monitorata e perseguita ai fini del recupero al fine di assicurare equità tra tutti i cittadini.

Orbene, a fronte di tali gravi criticità sindaco e giunta intendono adottare un bilancio di previsione senza aver predisposto e documentato un minimo piano di razionalizzazione della spesa, onde limitare al massimo gli eventuali aumenti, se proprio bisognevoli, a carico dei cittadini contribuenti.

Infatti, la manovra di bilancio appena licenziata dalla giunta prevede senza mezzi termini l’aumento del 50% della Tarsu, dell’ 1.4 % dell’Imu sulla seconda casa che di fatto arriva alla ragguardevole cifra del 9x1000, oltre che l’aumento del 20% di tutti i servizi a domanda individuale (asili, mense, ecc).

La riflessione immediata è che le promesse fatte sulle efficienze della macchina amministrativa e la predisposizione di bilanci partecipati, fatte anni or sono, rappresentano oggi esattamente il contrario di quello promesso e assicurato. Far pesare una gestione “allegra” sulle tasche dei cittadini, continuando a non limitare lo spreco di denaro pubblico, porta solo l’ente ad un punto di non ritorno sotto l’aspetto finanziario e i cittadini ad uno stato di esasperazione e depressione sociale.

Le questioni sopra esposte sono state più volte segnalate e discusse in consiglio comunale e nelle recenti commissioni dai nostri rappresentanti di partito in consiglio; il dato sebbene inconfutabile, non ha sortito alcun tipo di attenzione dall’intera maggioranza la quale su ogni problematica ritiene improvvidamente di avere in sé il verbo della verità.

A fronte di tutto ciò è forte in noi la preoccupazione che una simile pressione fiscale non adeguatamente giustificata, possa far sorgere tensioni nelle famiglie già in difficoltà ad arrivare a fine mese: perciò, auspichiamo che il continuo lavoro che vedrà nei prossimi giorni impegnati il Presidente del consiglio, Pasquale Gentile, ed il capogruppo dell’Udc, Angiolino Coppola, possa modificare in corso d’opera quanto più possibile il prossimo bilancio di previsione, cercando di portare a favore dei cittadini ogni utile e lusinghiero risultato.

 

Udc Conversano
Il Segretario
 Paolo Rotolo

Commenti 

 
#2 Vittorino 2012-11-02 11:39
Ricorderò male, ma sul palco Lovascio si impegnò a ridurre le spese dell'amministrazione; esempi eclatanti furono la sede dei Vigili Urbani- contratto da poco adeguato all'indice Istat, quasi 5800 euro mensili- indirizzando qualche frecciatina ad un altro candidato sindaco e prometteva il non utilizzo della macchina sindacale- salvo, poi a farne comprare una nuova. Non mi sembrano, assolutamente, promesse mantenute.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 peppinuzzo 2012-11-01 13:11
tutti i comuni d'Italia si son visti costretti ad aumentare le tasse visto i minori introiti elargiti dal governo centrale ai comuni..... dov'era l'UDC quando nella scorsa amministrazione da loro appoggiata faceva, contratti x la manutenzione e pulizie della cosa pubblica? tutti bravi ad ergersi palladini della giustizia siete diventati. in 5 anni e' la prima volta che questa amministrazione si e' vista costretta ad aumentare le tasse... poteva fare visto che e' a fine mandato cosi' come hanno fatto le altre amministrazione spenderr e spandere e sforare il patto di stabilita' cosi come ha fatto l'amministrazione Iudice......
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI