Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Conferenza"diffusa" su contenuti programmatici, primarie PD-SEL e referendum per il lavoro

alba conversano

Una «conferenza stampa diffusa», ovvero organizzata in contemporanea in 32 città italiane (Novara, Torino, Brescia, Milano, Udine, Padova, Vicenza, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Ravenna, Genova, Siena, Livorno, Grosseto, Firenze, Pistoia, Perugia, Abruzzo, Napoli, Benevento, Campobasso, Matera, Bari, Taranto, Catanzaro, Reggio Calabria, Messina, Palermo, Catania, Sassari, Cagliari) per raccontare il “soggetto politico nuovo” Alba, Alleanza per il lavoro, i beni comuni e l’ambiente, che ha concluso la sua fase costituente e parteciperà sabato 1 dicembre a Roma all’Assemblea promossa dai firmatari dell’appello ‘Cambiare si può’, ormai sottoscritto da 5mila persone, in vista del lancio delle liste arancioni per le politiche 2013, e di un “Quarto polo” «che rappresenti un segno di netta discontinuità con le politiche del passato, fuori dall’alleanza Pd-Sel».

Si è tenuta ieri mattina, 29 novembre, a Bari la Conferenza Stampa cui hanno partecipato 2 componenti del Comitato Operativo Nazionale, Chiara Candela e Teresa Masciopinto, ed altri referenti dei Nodi territoriali di Bari (Nuccio Di Mundo) e Conversano (Rocco De Benedictis e Nardino D'Ambruoso).

Diversi i temi trattati in un momento caldo della politica italiana: 

- iter costitutivo e assetto organizzativo di ALBA - Soggetto Politico Nuovo, movimento civico nazionale che mette in rete numerose esperienze e gruppi locali di impegno civico e partecipazione; 

- i contenuti programmatici dell'attività di ALBA;

- la posizione di ALBA rispetto alle primarie PD;

- il ruolo di ALBA a sostegno della della Campagna Cambiare si può per le Politiche 2013;

- la campagna referendaria per il lavoro

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI