Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Il Movimento 5 stelle di Conversano è contrario alla vendita delle aree comunali destinate agli standard

movimento-5-stelle-conversano

Recentemente il Comune di Conversano, grazie ad un bando pubblico, ha messo in vendita due aree di per circa 1500 mq destinate agli standard (verde pubblico, parchi, giardini, istruzione sport, parcheggi).

Le aree sono esattamente Fg. 39 p.lla 1233 di 679mq base d’asta € 19.692,00 e Fg. 39 p.lla 1034 di 749mq base d’asta € 21.723,00, entrambe in zona artigianale.

Si tratta insomma di superfici minime per soddisfare i bisogni pubblici di una zona edificata. Servizi minimi che puntualmente tutte le amministrazioni comunali disattendono.

 

L’obiettivo di una città a nostro avviso dovrebbe essere:

   - il giusto equilibrio tra zone ad uso pubblico ed edilizia privata puntando all’urbanistica sostenibile;

   - mettere i cittadini, tutti, sullo stesso piano nell’ottica delle pari opportunità d’investimento edile;

   - non addebitare alle future generazioni il costo di aree per servizi che dovranno essere realizzate per le future espansioni dell’area urbana.

 

Con la vendita delle due aree il Comune di appresta a ricavare circa 40.000 euro, ma per questo introito si espone alla “quasi” certezza di non vedere realizzata alcuna area standard rinviando ancora una volta ad un improbabile futuro il soddisfacimento di quei bisogni minimi di cui deve disporre una città a misura d’uomo.

Il Movimento 5 stelle mira alla realizzazione di un piano regolatore trasparente per tutti i cittadini e che promuova gli effettivi bisogni della città, riducendo al minimo indispensabile la cementificazione, vedasi i principi della Green Economy (http://it.wikipedia.org/wiki/Economia_verde), puntando sul recupero e la ristrutturazione, l’efficienza energetica, la promozione delle fonti rinnovabili e servizi pubblici eco sostenibili.


Gli attivisti del M5S Conversano

Commenti 

 
#4 un cittadino 2013-02-23 20:40
credo che il sig. stellato debba spiegare meglio ed entrare nel merito delle questioni urbanistiche, poichè, se vi spiegate meglio verso i cittadini, si potrebbe e si dovrebbe avere una idea piu' chiara. se veramente volete cambiare il modo di fare politica cosa aspettate a farvi conoscere? chi siete? dove state? quanti siete? credo che sia giusto oltreche doveroso da parte vostra mostrarvi in modo trasparente alla città e ai suoi cittadini, non le pare?
Segnala all'amministratore
 
 
#3 legge 2013-02-21 22:38
Nn è stato detto in consiglio ma alla presentazione del dpp in assemblea pubblica. Il verde le giostrine i parchi stanno arrivando. L amministrazione lovascio ha ricevuto un finanziamento di 2,5 milioni di euro per la rigenerazione urbana che comprende tutto quello che chiedete voi. Credo che dovreste pensare di sostenere lovascio . Realizza i vs desideri.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Stellato 2013-02-20 16:13
Egregio signore, è evidente che seppure ciò che noi contestiamo oggi, è stato detto in consiglio, non sono seguiti altri fatti, se non il procedere alla vendita delle aree oggetto della questione. In realtà è MOLTO INDIETRO chi pensa ancora che verde pubblico, spazi giochi per i bambini, aree di parcheggio, i servizi insomma, siano qualcosa di cui una città possa ancora continuare a fare a meno. Come detto nell'articolo, infatti, noi non mettiamo in dubbio la legittimità dell'azione, ma la miope visione politica della stessa.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 legge 2013-02-17 15:58
Stellati invece di parlare seguite le assemblee cittadine le cose che avete detto oggi sono state già dette e si stanno realizzando.siete molto dietro
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI