Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

La replica del commissario Pagano: "Giudizi senza alcun fondamento"

partito democratico_simbolo_640_x_300

“Prendiamo atto delle convinzioni e dei dubbi di una parte degli iscritti al circolo di Conversano, ma pare quanto meno inopportuno e ingiustificato, da parte degli stessi, esprimere giudizi, per giunta senza alcun fondamento, su una coalizione che, fino a prova contraria, ha nella sua composizione l’essenza del centrosinistra che si è approcciato alle ultime elezioni politiche nazionali e che, con compattezza, il Partito Democratico di Conversano ha supportato con grande passione, ottenendo peraltro ottimi risultati in controtendenza con gran parte del territorio regionale, grazie anche all’impegno di parte dei firmatari della lettera”.

Ubaldo Pagano, vice-segretario provinciale e commissario del Pd conversanese, sottolinea come “la coalizione che sostiene la candidatura a sindaco dell’avvocato Francesco Magistà è composta dalle forze appartenenti all’intesa “Italia bene comune”, ovvero Pd, Centro Democratico, Partito Socialista, Puglia per Vendola e da due movimenti civici, uno dei quali formato da cittadini fuoriusciti dall’Udc proprio per la netta contrapposizione nei confronti dell’operato dell’amministrazione Lovascio e da Moderati e Popolari, parte integrante della maggioranza di centrosinistra alla guida della Regione Puglia. Ecco perché non si comprende, al di là di qualsivoglia intento speculativo che mi auguro non esista, il dubbio sollevato sulla caratterizzazione di sinistra della colazione. Così come è inconcepibile l’accusa rivolta alle altre forze di coalizione rispetto a una presunta assenza di programma, giacché il piano programmatico che rappresenterà la linea comune della coalizione per la fase di campagna elettorale e per l’auspicata fase di amministrazione cittadina, è scaturito proprio da un fitto e schietto confronto, aperto alla partecipazione di tutti gli iscritti del partito, sulle idee maturate negli ultimi mesi dai partiti e dai movimenti in coalizione. Idee espresse nel corso di incontri pubblici e in svariate occasioni attraverso mezzi di informazione e social network. Rispetto alla composizione della Giunta, poi, i firmatari della lettera evidentemente sono a conoscenza di manovre che noi ignoriamo e alle quali, comunque, non intendiamo partecipare. Aggiungo, inoltre, che nel corso dell’ incontro di coalizione in cui abbiamo sottoscritto l’accordo è stato rimarcato dal candidato Sindaco l’intento di costruire la futura squadra di governo, solo ed unicamente valorizzando le competenze e le energie migliori di Conversano, rifuggendo da qualsiasi ipotesi spartitoria”.

“Si fa fatica, inoltre, a comprendere – prosegue Pagano - la volontà di fungere da ‘collante fra la futura maggioranza ed i cittadini’, nonché da ‘cerniera con le forze politiche che dovessero restare fuori dalla coalizione’, in quanto tali impegni rappresentano una colonna portante dell’identità stessa del Partito Democratico, il quale da sempre, senza necessità di affidarsi a salvatori della patria, si è mostrato aperto ad ogni sorta di coinvolgimento politico e sociale nei confronti dei cittadini e di ogni forza politica che manifesti la volontà di agire per il bene della comunità. Quindi, se il loro intento è questo, basterà in futuro partecipare assiduamente alla vita di partito, senza rancori ma con spirito partecipativo, magari avanzando la disponibilità a far parte della stessa lista del PD per le elezioni amministrative”.

“Faccio presente, infine – conclude Pagano – che il percorso che ha portato alla scelta di aderire alla coalizione a supporto di Francesco Magistà è stato contraddistinto dalla massima trasparenza e da un’assoluta fedeltà ai metodi democratici, nel rispetto di ogni parere e di ogni opinione interna al partito. Così come – basta dare uno sguardo a giornali cartacei e on-line – proprio il Pd, assieme ai partiti di coalizione, ha più volte lanciato segnali d’unità al centrosinistra locale, ben consapevole che l’unica priorità, per il prossimo futuro, è quella di garantire a Conversano un’amministrazione efficiente, che metta finalmente in archivio l’immobilismo della giunta Lovascio”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI