Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Il sindaco Lovascio interviene per la scuola “Tre pergole”

Tre pergole

IL FATTO E LA CHIUSURA DELLA SCUOLA

La scuola dell’infanzia “Tre pergole” è stata chiusa a seguito della caduta di alcune mattonelle nel bagno della scuola che avrebbero potuto colpire una bambina di 4 anni, per fortuna rimasta illesa a seguito dell’avvenimento. Si tratta di  un fatto grave date la condizione nella quale versano le scuole e soprattutto in un periodo, a seguito della crisi finanziaria, nel quale c’è bisogno di strutture scolastiche sia per venire incontro alle famiglie che per combattere il fenomeno dell’abbandono scolastico che si è ripresentato con forza soprattutto nel mezzogiorno.

 

LE PROTESTE DEI GENITORI

A seguito del crollo e della chiusura della scuola i bambini sono stati trasferiti in altre scuole di altri quartieri creando disagi e malumori presso i genitori, gravati da ulteriori costi.  Inoltre vi sono molti dubbi circa l’affidabilità della riapertura della scuola visto che nella cittadina conversanese vi è un altro esempio di scuola chiusa da 7 anni per ristrutturazione da completare.

 

LA RISPOSTA DEL SINDACO LOVASCIO

 

Il sindaco Lovascio ha rassicurato i genitori, insieme con l’assessore ai lavori pubblici Carlo Gungolo, e ha spiegato la necessità di chiudere la scuola per mettere in sicurezza la struttura, i bambini e il personale della scuola. Il sindaco ha fatto chiarezza anche sulla tempistica veloce. La scuola dovrebbe riaprire a settembre. Altri lavori di ristrutturazione anche di carattere energetico sono stati previsti nella scuola. Il sindaco Lovascio ha così assicurato che la scuola potrà presto tornare a servire i cittadini del quartiere.  

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI