Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Firme per l'abrogazione della Legge Merlin

Noi con Salvini

 

 

Noi Con Salvini per la legalizzazione della prostituzione

Oggi, domenica 17 maggio, in piazza XX Settembre dalle 9.00 alle 13.00 , e in piazza castello dalle 19.00 alle 23.00 è previsto l’allestimento di gazebo per la raccolta di firme per l’abrogazione della legge Merlin.  L’iniziativa è promossa da “Noi con Salvini”. Il movimento politico “Noi con Salvini” ha un candidato conversanese: Franco Sibilia. Franco Sibilia ha incontrato il leader Matteo Salvini e partecipa in modo attivo del movimento.

 

Franco Sibilia lotta contro Equitalia

Franco Sibilia è un artigiano conversanese titolare di un autolavaggio. Il signor Sibilia ha combattuto una battaglia contro Equitalia sostenuto dai suoi familiari, dal parroco, dai suoi legali e dalle associazioni in difesa del contribuente. Il caso del signor Sibilia è la manifestazione evidente delle difficoltà di attuazione della legge in difesa dei diritti del contribuente, la legge del 27 luglio 2000. Equitalia ha messo all’asta l’abitazione di Franco Sibilia. La reazione del signor Sibilia è stata la seguente: denunciare Equitalia per usura. Il signor Sibilia, insieme con i suoi legali, ha evidenziato le irregolarità formali produttive di nullità delle cartelle esattoriali emesse da Equitalia prive della firma del dirigente. Il Tribunale di Bari ha sospeso la messa all’asta dell’abitazione del sig. Sibilia.

 

Un esempio di cittadinanza attiva

Il caso del signor Sibilia è rappresentativo della capacità dei cittadini di combattere per l’ottenimento della giustizia esperibile dallo Stato. In questo senso il Signor Sibilia ha svolto una azione pedagogica e ha mostrato con la propria testimonianza la possibilità di una lotta giusta con gli strumenti dell’ordinamento giuridico a difesa dei diritti di cittadinanza. Durante la crisi economica e finanziaria iniziata nel 2007 molti imprenditori hanno vissuto dei momenti difficili sia sul lavoro ma anche a livello personale. Molti hanno mollato. Il caso del signor. Sibilia è un segnale chiaro della possibilità di resistere e di lottare per affermare un principio di giustizia anche per le famiglie, i piccoli artigiani, i commercianti e i lavoratori dipendenti. Il sistema produttivo italiano è fatto di piccole imprese che combattono a volte contro un sistema burocratico-amminsitrativo gigante. Sibilia mostra che si può lottare contro il gigante della burocrazia italiana.

 

La candidatura con “Noi con Salvini”

Sibilia è candidato alle regionali con il movimento “Noi con Salvini”. Il movimento “Noi con Salvini” è stato fondato dal leader della Lega Nord Matteo Salvini insieme anche con altri movimenti e raccolto molte adesioni soprattutto dai sostenitori di una visione comunitarista della politica e dell’amministazioni dello Stato poste al servizio dei cittadini. Il movimento “Noi con Salvini” è quindi un movimento composito che ha superato la questione della contrapposizione Nord-Sud ed è volto al conseguimento di una migliore giustizia sociale offerta agli italiani. Il movimento “Noi con Salvini” sostiene Adriana Poli Bortone come presidente della Regione Puglia.

 

La polemica Salvini-Alfano

Negli ultimi giorni è scoppiata una polemica tra  il leader del movimento “Noi con Salvini” e  il leader del Nuovo Centro Destra, il Ministro dell’Interno Angelino Alfano. Il leader dell’NCD  ha accusato Salvini di essere ignorante. Salvini è privo di laurea. Salvini ha richiesto più volte al Ministro di garantire maggiore sicurezza durante la campagna elettorale. Salvini e Alfano  sono entrambi candidati alla leadership del centrodestra.

 

Un nuovo rapporto Stato-cittadini

 

La candidatura di Franco Sibilia sta a dimostrare che si può essere cittadini attivi e occuparsi di politica per il bene comune attraverso il lavoro e la lotta contro l’irrazionalità della pubblica amministrazione nella ridefinizione del rapporto tra Stato e cittadini.  

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI