Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Conversano: fornitura libri di testo gratuiti

Conversano- politiche per l'istruzione- contributo Assessore Masi, Sindaco Lovascio

La Regione Puglia ha disposto la fornitura gratuita e semigratuita di libri di testo. Gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado possono accedere alla fornitura dei libri di testo della Regione Puglia. Il provvedimento della Regione Puglia è rivolto a genitori o esercenti la potestà aventi un ISEE minore di € 10.632,84.

La domanda

La domanda per ottenere i libri in forma gratuita o semigratuita devono essere presentate alle segreterie delle scuole entro il 29 agosto 2015. Il modello della domanda è presente al seguente link: http://goo.gl/MEEdcq. Gli studenti residenti a Conversano possono presentare domanda. La domanda deve essere compilata, sottoscritta. Il richiedente deve presentare anche copia della carta d’identità e dell’ISEE.

L’assegnazione del contributo

Il contributo viene assegnato dal Comune di Conversano per l’anno scolastico 2015/2016. L’entità del contributo è oggetto di identificazione. L’erogazione del contributo è stabilita in relazione al grado della scuola frequentata, alla quota spettante nel piano di riparto regionale, al numero di domande presentate. L’amministrazione comunale di Conversano considera le fasce di ISEE per l’assegnazione del contributo. L’amministrazione ha individuato tre fasce: la fascia A) tra 0,00 euro e 3.500,00 euro; la fascia B) tra 3.500,01 e 7.000,00 euro; la fascia C) tra 7.000,01 euro e 10.632,94 euro. L’amminsitrazione comunale di Conversano dispone controlli a campione per verificare la condizione reale dei richiedenti il contributo.

I soggetti istituzionali referenti

La fornitura di libri di testo è una politica afferente l’area Politiche Culturali- Ufficio Pubblica Istruzione del comune di Conversano diretto dal dott. Vincenzo Teofilo ma anche il prof. Francesco Masi assessore alla Pubblica Istruzione e l’avv. Giuseppe Lovascio Sindaco di Conversano.

 

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI