Domenica 21 Gennaio 2018
   
Text Size

Conversano: il consigliere Rotunno scrive al Sindaco per il nuovo ospedale

Conversano- nuovo ospedale

Gian Luigi Rotunno ha scritto al sindaco Giuseppe Lovascio per chiedere di migliorare i trasporti tra la città di Conversano e il nuovo futuro ospedale in progettazione tra Fasano e Monopoli. La regione Puglia ha finanziato il progetto della realizzazione dell’ospedale. Il nuovo ospedale tra Fasano e Monopoli servirà l’utenza conversanese. Il consigliere Rotunno ha chiesto al Sindaco di attivare un dialogo istituzionale insieme con la Regione Puglia e la Città Metropolitana di Bari volto a migliorare la condizione dei trasporti tra il comune di Conversano e l’area del nuovo ospedale previsto sulla statale SS-16 all’altezza tra Monopoli e Fasano. Rotunno chiede al Sindaco anche di svolgere una attività amministrativa comunale per realizzare delle opere volte all’allargamento della strada Conversano-Polignano e alla sistemazione della strada Conversano-Cozze insieme con la previsione di servizi di trasporto nuovi con l’ospedale.

 

Il nuovo ospedale tra Fasano e Monopoli

L’ospedale verrà realizzato sul territorio di S. Antonio D’Ascula. La parte coperta dell’ospedale occuperà 3,6 ettari in una area di 45 ettari complessivi. L’ospedale è progettato per servire i comuni di Alberobello, Cisternino, Conversano, Fasano, Monopoli e Polignano a Mare. Il progetto sarà finanziato anche con 80 milioni di euro disposti dal CIPE per l’accordo di programma quadro “Benessere e Salute”. Il nuovo ospedale sarà operativo nelle seguenti discipline con posti letto: Cardiologia e UTIC 12, Chirurgia general 32, Medicina generale 48, Nefrologia e Emodialisi 10, Neurologia 16, Oculistica 4, Ortopedia e traumatologia 32, Ostetricia e Ginecologia 36, Otorinolaringoiatra 3, Pediatria 10, Psichiatria 15, Urologia 15, Terapia intensiva 8, Unità coronarica 6, Recupero e riabilitazione 15, Neonatologia 8, Pneumologia 15, Lungodegenza 14. Un totale di 299 post letto. Il nuovo ospedale sarà dotato anche di 1 acceleratore lineare, di 1 TAC simulatore, di uno IORT, di 1 gamma camera, 1 PET/TAC, 1 RMN, 2 Tac, n1 Angiografo.

 

Il ruolo dei politici e delle istituzioni per la costruzione del nuovo ospedale

Il ruolo dei politici e delle istituzioni è fondamentale per la realizzazione dell’ospedale e dei servizi connessi. Il senatore Latorre, il consigliere Regionale Amati e l’assessore regionale Giannini sono tra le figure istituzionali impegnate a seguire il processo di realizzazione dell’ospedale. I comuni interessati seguono l’iter di realizzazione con attenzione con i sindaci e consiglieri comunali attivati per l’efficientamento dei servizi ausiliari alle prestazioni sanitarie. L’ospedale serve una popolazione diretta di 155.696 persone presenti nell’area dei comuni interessanti dall’attività sanitaria. Gli economisti esperti di economia sanitaria considerano l’esistenza di una relazione positiva tra la spesa sanitaria e il prodotto interno lordo. La crescita del prodotto interno lordo è associata ad una crescita della spesa sanitaria. Il nesso funziona anche al contrario la riduzione della spesa sanitaria produce una riduzione del valore aggiunto: la chiusura di un ospedale può comportare la riduzione del PIL pro capite. L’aumento del reddito è associato ad una riduzione del rischio sanitario. L’apertura di un nuovo ospedale ha un impatto positivo sull’economia dell’area considerata con incremento del benessere dei cittadini.

 

La riorganizzazione degli ospedali esistenti

L’apertura del nuovo ospedale pone anche la questione dell’organizzazione delle strutture sanitarie presenti a Conversano. La chiusura di una struttura sanitaria può ridurre il reddito pro capite di una comunità. Il processo di riorganizzazione delle strutture sanitare è fondamentale per l’offerta di servizi necessari al benessere dei cittadini. Inoltre occorre considerare il ruolo del capitale umano qualificato presente nelle strutture sanitarie per l’offerta di beni sanitari ai cittadini. Il sistema sanitario orientato ad una organizzazione partecipata dal pubblico e dal privato può sostenere anche organizzazioni differenziate aventi obbiettivi specificati. Una riqualificazione della struttura sanitaria conversanese può avvenire attraverso anche l’ascolto delle istanze della popolazione per offrire un servizio sanitario calibrato per i cittadini nel coinvolgimento dei policy makers ma anche degli esperti del settore e delle associazioni operanti nel settore sanitario.

 

 

Per approfondire il nesso tra ospedali e valore aggiunto:

Theo Hitiris, John Posnett, The determinans and effects of health expenditure in developed countries, Journal of Health Economics Volume 11, Issue 2, August 1992, Pages 173-181

George M Holmes, Rebecca T Slifkin, Randy K Randolph, and Stephanie Poley, The Effect of Rural Hospital Closures on Community Economic Health, Health Serv Res. 2006 Apr; 41(2): 467–485.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI