Sabato 23 Giugno 2018
   
Text Size

Conversano: il piano per il traffico sarà operativo in primavera

Conversano- piano per il traffico

L’incontro per la realizzazione del piano per il traffico è avvenuto venerdì 20 novembre nella sala del consiglio comunale di Conversano. L’incontro è stato caratterizzato da una partecipazione bassa dei cittadini. L’assessore Francesco Masi ha introdotto i redattori del progetto. I progettisti hanno presentato ai presenti il piano per la viabilità cittadina di Conversano aggiornato con le indicazioni pervenute dai cittadini. Le osservazioni giunte all’attenzione dei progettisti sono circa venti. Alcuni cittadini hanno proposto di trasformare via Bari in senso unico. Il piano per il traffico completato è volto alla presentazione in giunta e nel consiglio comunale per l’approvazione. Secondo Di Capua capo della polizia municipale di Conversano il piano per il traffico sarà operativo a partire dalla primavera 2016.

Un piano per il traffico volto ad incrementare il benessere dei cittadini 

I piano per il traffico può consentire di incrementare il benessere dei cittadini. Il piano per il traffico è in grado di soddisfare diverse necessità degli utenti non solo con riferimento alla produttività legata al commercio e al turismo ma anche per porre i cittadini nella condizione di poter utilizzare al meglio i servizi sociali, assistenziali, scolastici e culturali. Variazioni marginali nell’efficienza del piano del traffico possono comportare variazioni nella produzione del reddito cittadino e nel benessere dei cittadini. Il piano per il traffico può comportare anche una riduzione dei costi di trasporto sia a livello cittadino che infra-cittadino attraverso l’impatto sulle reti di comunicazione viaria tra i comuni. Il sistema del trasporto sia dei passeggeri, ma anche delle merci oltre che una parte importante del pendolarismo è sviluppato attraverso i mezzi viaggianti su gomma: pullman, camion, auto, moto. La predisposizione del piano per il traffico intercetta anche delle line di trasporto e di comunicazione più ampie a carattere metropolitano a carattere regionale e infra-regionale. Inoltre il sistema della viabilità interna della città di Conversano può incrementare il valore aggiunto prodotto dal turismo anche culturale attraverso la predisposizione delle aree pedonali, delle piste ciclabili e di tour previsti per consentire ai turisti e ai cittadini visitare con agilità i beni del patrimonio presenti sul territorio comunale.

Un piano per il traffico volto a risolvere il problema della congestione

Una delle finalità del piano per il traffico è risolvere il problema della congestione. La congestione è un fenomeno comune nei sistemi della viabilità. La congestione riguarda particolari aree oggetto di un eccesso di domanda di accessibilità al trasporto in taluni momenti. La congestione può essere prodotta dalla presenza di centri di aggregazione come per esempio una scuola oppure un mercato rionale. La gestione della congestione è molto complessa. Il fenomeno della domanda di trasporto sembra essere legata ad un legge del tipo “Much make more” ovvero la crescita della domanda di trasporto produce una crescita di domanda di trasporto in modo ricorsivo. L’effetto “Much make more” applicato alla congestione è legato alla caratteristica sociale e imitativa della mobilità individuale volta a percorrere percorsi battuti. La risoluzione della congestione richiede un approccio del tipo multitasking attraverso la presenza di modalità di scarico sia a carattere strutturale che relative alla mobilità. Sotto il punto di vista strutturale è possibile creare centri collegati attraverso diverse vie come in una struttura a network. Per quanto riguarda la mobilità è possibile procedere alla diversificazione possibili attraverso l’utilizzo anche dei mezzi pubblici come treni e pullman. Il fenomeno della congestione è difficile da gestire. Tuttavia un piano per il traffico dovrebbe essere volto alla riduzione delle esternalità negative provenienti dalla congestione del traffico. Il piano per il traffico deve essere in grado di servire l’interesse pubblico della città e migliorare la qualità della vita dei cittadini attraverso l’enfatizzazione degli elementi di forza della città, come il patrimonio monumentale, e della cittadinanza. Il piano per il traffico può incrementare il prodotto interno lordo conversanese sia attraverso l’impatto sulla connessione turismo-commercio in un contesto sociale indirizzato alla produzione di beni pubblici a carattere culturale. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI