Lunedì 22 Gennaio 2018
   
Text Size

Conversano: il Comune esternalizza la riscossione dei tributi

Conversano- spesa percentuale

La giunta del Comune di Conversano ha deliberato l’esternalizzazione del servizio di riscossione dei tributi. La disposizione dell’outsourcing per la riscossione dei crediti tributari comunali è stata assunta con delibera n.118 del 23 ottobre 2015. La giunta ha operato una proroga rispetto ad una deliberazione risalente al 2013 disponente l’esternalizzazione del servizio di riscossione per un quinquennio.

 

Il servizio di riscossione dei tributi comunali esternalizzato

Il concessionario comunale per la riscossione dei tributi del Comune di Conversano ha il compito di realizzare l’esecuzione delle obbligazioni passive dei cittadini con riferimento all’Ici, Imu, Tasi, Tarsu, Tares, Tari, Icp, Dpa, Tosap, illuminazione votiva, tasse di occupazione suolo pubblico per il mercato, oneri di urbanizzazioni e altre imposte introdotte dal Legislatore sia in sostituzione delle vigente sia ex novo. L’azienda vincitrice l’appalto dovrà svolgere anche il servizio di accertamento dell’esistenza dell’obbligazione tributaria passiva, della determinazione del quantum dovuto, insieme all’attività di riscossione.

 

Il bando di gara per la gestione del servizio di riscossione e accertamento dei tributi del Comune di Conversano

La delibera di giunta n.118 del 28 ottobre 2015 dispone l’affidamento del servizio di riscossione e accertamento dei tributi del Comune di Conversano con il metodo della gara d’appalto volta all’ottenimento dell’offerta economicamente vantaggiosa per l’ente. L’importo della base d’asta è pari a € 1.395.200,00 euro. La base per il servizio di gestione tributi è pari a € 1.351.500,00 equivalente al 96,9% dell’importo complessivo. Gli oneri di sicurezza non soggetti al ribasso sono pari a € 6.200,00 equivalenti allo 0,44%. Il valore dell’agio sul servizio riscossione evasione soggetto a ribasso è pari a € 37.500,00 euro equivalente al 2,68% dell’importo complessivo.

 

La spesa per contratti di servizio per riscossione tributi tra il 2012 e il 2015.

Il costo per la stipulazione di contratti volti alla riscossione dei tributi è diminuito per il Comune di Conversano tra il 2012 e il 2015 (Dati Siope). Nel 2012 il valore della spesa per contratti di servizio per riscossione dei tributi è stato pari a € 600.085,18 equivalente al 3,09% della spesa corrente e al 2,52% della spesa totale. Tra il 2012 e il 2013 il valore della spesa per contratti di servizio per riscossione tributi è diminuito da € 600.085,18 a € 349.713,86 ovvero una riduzione del 41,7% ovvero una riduzione di € 250.371,32. Tra il 2013 e il 2014 il valore della spesa per contratti di servizio per riscossione di tributi è passato da € 349.713,86 a € 329.851,40 con una riduzione del 5,6% pari a € 19.862,46. Tra il 2014 e il 2015 il valore della spesa per contratti di servizio per riscossione di tributi è passato da € 329.851,40 a  € 289.058,81 con una riduzione di spesa pari del 12,36% equivalente ad una diminuzione di € 40.792,59. Tra il 2012 e il 2015 il valore cumulato della spesa per la riscossione dei tributi è pari a € 1.568.709,25. Il valore della spesa per riscossione dei tributi è diminuita anche rispetto al valore della spesa corrente e della spesa totale tra il 2012 e il 2015. Il comune di Conversano ha ridotto il costo della riscossione dei tributi dal 2012 al 2015.

 

 

Il valore della spesa per riscossione dei tributi tra il 2012 e il 2015.

Il valore della spesa per riscossione nel 2012 è stata pari al 3,09% della spesa corrente e pari al 2,52% della spesa totale. Nel 2013 il valore della spesa per riscossione dei tributi del Comune di Conversano è stata pari all’1,74% della spesa corrente e pari all’1,37% della spesa totale. Nel 2014 il valore della spesa per riscossione dei tributi è stata pari al 2,03% della spesa corrente e pari all’1,49% della spesa totale. Ne 2015 il valore della spesa da riscossione dei tributi del Comune di Conversano è stata pari all’1,82% della spesa corrente e pari all’1,25% della spesa totale. La riduzione della spesa per riscossione dei tributi dal 2012 al 2015 in percentuale sulla spesa corrente e sulla spesa totale del Comune di Conversano indica una crescita dell’efficienza dell’ente nell’esercizio delle funzioni di gestione delle entrate tributarie. La valutazione qualitativa del servizio di riscossione dei tributi è ambigua. La riduzione dell’ammontare della spesa per riscossione è un elemento di efficienza da tenere insieme con la valutazione dell’ammontare riscosso dal concessionario in percentuale delle entrate tributarie riscuotibili.  

 

La spesa per riscossione di crediti pro capite del comune di Conversano.

Il valore pro capite della spesa per riscossione di crediti tributari del Comune di Conversano è diminuita dal 2012 al 2015. Nel 2012 il valore della spesa per riscossione di crediti tributari è stato pari a € 23,33 euro. Tra il 2012 e il 2013 il valore della spesa pro capite per la riscossine di tributi del Comune di Conversano è diminuito di € 9,81 da € 23,33 a € 13,52 ovvero una riduzione del 42,04%. Tra il 2013 e il 2014 il valore della spesa pro capite per riscossione dei tributi del Comune di Conversano è passato da 13,52 euro a 12,70 euro con una riduzione di € 0,83 equivalente al -6,12%. Tra ol 2014 e il 2015 il valore della spesa per riscossione dei tributi del Comune di Conversano è passata da € 12,70 a € 11,80 euro ovvero una riduzione pari a € 1,61 equivalente ad una riduzione del 12,68%. Tra il 2012 e il 2015 il Comune di Conversano ha fatto risparmiare ai cittadini per la spesa in riscossione un valore pari a 12,25 euro. Nel complesso tra il 2012 e il 2015 i cittadini conversanesi hanno speso 60,64 euro pro capite come valore cumulato della spesa per riscossione dei tributi. Il 38% della spesa complessiva tra il 2012 e il 2015 è stata impiegata nel 2012. Tra il 2012 e il 2015 il valore della spesa pro capite per riscossione dei tributi del Comune di Conversano è diminuita.

 

La politica di bilancio del Comune di Conversano

La politica economica di bilancio del Comune di Conversano con riferimento alla spesa per riscossione dei tributi è orientata alla spending review. Il Comune di Conversano ha contenuto la spesa per la riscossione dei tributi dal 2012 al 2015. L’amministrazione comunale ha mostrato di essere efficiente attraverso una politica economica del bilancio volta alla lotta agli sprechi. La giunta ha esercitato una spending review sulla posta afferente la riscossione dei tributi equivalente a € 311.026,37. Il comune di Conversano è impegnato nell’azzeramento degli sprechi.

 

Una valutazione qualitativa della riscossione dei tributi

 

La valutazione qualitativa della riscossione dei tributi tiene in considerazione la capacità di riscuotere l’ammontare integrale delle entrate potenziali. La riduzione dell’evasione è un elemento per la valutazione della qualità del servizio offerto dal concessionario della riscossione dei tributi comunali. L’analisi quali-quantitativa del servizio di riscossione dei tributi consente di aumentare l’efficienza delle entrate del comune con effetti sulla sostenibilità finanziaria dell’ente nell’interesse dei cittadini.

Conversano- spesa percentuale Conversano- spesa per contratti

2012

2013

2014

2015

CUMULATO

Contratti di servizio per riscossione tributi

 €         600.085,18

 €         349.713,86

 €         329.851,40

 €         289.058,81

 €     1.568.709,25

Variazione annuale assoluta

-€        250.371,32

-€          19.862,46

-€          40.792,59

-€        311.026,37

Variazione percentuale

-41,72263011

-5,679631914

-12,36695979

Spese correnti

 €   19.393.647,47

 €   20.078.187,50

 €   16.215.295,08

 €   15.908.385,98

 €  71.595.516,03

Spese totali

 €   23.806.790,93

 €   25.495.517,83

 €   22.139.476,28

 €   23.047.284,23

 €  94.489.069,27

Riscossione % delle spese correnti

3,09%

1,74%

2,03%

1,82%

Riscossione % spese totali

2,52%

1,37%

1,49%

1,25%

Popolazione

25719,00

25860,00

25982,00

26078,00

 €        103.639,00

Pro capite

 €                   23,33

 €                   13,52

 €                   12,70

 €                   11,08

 €                  60,64

Differenza pro capite assoluta

 €                     9,81

 €                     0,83

 €                     1,61

 €                  12,25

Differenza in valore percentuale

-42,04038375

-6,122518717

-12,68956014

Percentuale

38,48%

22,30%

20,94%

18,28%

  

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI