Martedì 21 Agosto 2018
   
Text Size

Conversano: il consiglio comunale approva variazioni al bilancio

Conversano- consiglio comunale

 

La minoranza ha criticato l’assenza dell’assessore Caliò. I consiglieri comunali hanno chiesto una politica finanziaria comunale efficace nell’interesse dei cittadini. Il consiglio comunale ha approvato a maggioranza le variazioni di bilancio. 

 

Il consiglio comunale di Conversano, riunitori il 28 dicembre, ha affrontato i temi dell’equilibrio economico-finanziario dell’ente. I consiglieri sono stati chiamati ad prendere atto della presenza di debiti fuori bilancio rinvenienti da sentenze condannanti il comune e da compensi professionali. Gli interventi dell’opposizione sono stati tenuti da Magistà, D’Alessandro, Gentile, Rotunno e Bienintesi. La maggioranza consiliare ha retto la prova del voto. Le variazioni di bilancio proposte sono state approvate.

 

La discussione nel consiglio comunale di Conversano. Il consigliere comunale Magistà ha ritirato la proposta per l’istituzione dell’albo degli amministratori di sostegno a causa della mancanza dell’assessore Lippolis.

 

D’Alessandro interviene: grave l’assenza di Caliò assessore alle finanze. Caliò assessore alle finanze è risultato assente dalla seduta del consiglio comunale. L’assenza di Caliò è stata criticata dai consiglieri comunali di opposizione che hanno chiesto un maggiore impegno dell’assessore alle finanze soprattutto nei passaggi fondamentali della definizione delle politiche economiche di bilancio. Il consigliere del partito democratico Enzo D’Alessandro ha chiesto ai componenti della giunta di essere responsabili nell’esercizio della funzione di governo nell’interesse dei cittadini. Il sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio è intervenuto nella discussione per riportare l’aula alla votazione del documento già approvato dalla giunta contenente le variazioni di bilancio. Il sindaco Lovascio ha messo in evidenza la difficoltà di far fronte ai debiti fuori bilancio rinvenienti da amministrazioni precedenti eppure gravanti sulla situazione finanziaria attuale dell’ente. Il sindaco ha evidenziato la necessità di rinforzare l’amministrazione comunale attraverso l’individuazione di un direttore di ragioneria, una funzione che dovrebbe essere coperta da fine gennaio con un nuovo dirigente.

 

L’intervento di Gentile: il comune poteva evitare le manovre se avesse ascoltato i suggerimenti del consiglio e del collegio dei revisori. Pasquale Gentile consigliere comunale di Conversano è intervenuto per ribadire la necessità di considerare il mis-management prodotto dall’amministrazione comunale per avere avuto scarsa premura nel mettere in atto i provvedimenti richiesti già a settembre dal presidente del consiglio D’Ambruoso e dal collegio dei revisori. Il comune avrebbe potuto evitare di chiudere l’anno con una variazione di bilancio se avesse assunti i provvedimenti richiesti dagli organi politici e tecnici.

 

Il consigliere Rotunno: manca una politica finanziaria comunale. Il consigliere Rotunno ha messo in evidenza la necessità di dotare la città di Conversano di una conduzione politico-amministrativa nel settore finanziario. La finanza pubblica conversanese sembra essere priva di una guida. Secondo il consigliere Rotunno la giunta ha cercato l’approvazione delle variazioni di bilancio per evitare di sforare il patto di stabilità. Rotunno ha messo in evidenza la scarsa sostenibilità finanziaria delle poste iscritte all’attivo del bilancio comprensive degli avvisi di accertamento recapitati ai contribuenti e delle contestazioni alle imprese per la riscossione dei crediti pregressi derivanti da attività di servizio. Rotunno ha evidenziato la necessità di realizzare una politica finanziaria attenta agli equilibri di bilancio, nel rispetto della legge, con attenzione alla manifestazione delle entrate calcolate sulla base dell’esigibilità reale.

 

L’intervento del consigliere di minoranza Bienintesi. Il consigliere di minoranza Flavio Bienintesi ha sintetizzato le ragioni del voto contrario della minoranza rispetto alla richiesta della giunta comunale di procedere alla realizzazione di una variazione di bilancio. La minoranza è stata compatta nel votare contro le proposte della giunta.

 

Le dichiarazioni di voto della maggioranze e l’esito della votazione. I consiglieri Cerri e Nebbia sono intervenuti a sostegno delle variazioni di bilancio proposte dalla giunta. Le variazioni al bilancio sono state approvate con 10 voti contro 5. Il consigliere D’Ambruoso ha esercitato l’astensione.

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI