Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

ALLARME SICUREZZA, SE NE DISCUTE IN CONSIGLIO

giuseppelovascio-consiglio1

L’eco dell’omicidio di San Valentino giunge fino in consiglio comunale. Con gli immancabili risvolti retorici.

Lovascio lo bolla come un evento “particolare ed insolito per la comunità di Conversano”, precisando che è stato in contatto con la Prefettura per seguire l’evolversi della faccenda con il Comitato di Sicurezza. Afferma che “le statistiche descrivono Conversano quasi come un’isola felice, poiché le percentuali dei reati sono piuttosto basse. Però il fatto che è accaduto non deve farci fermare neanche per un attimo”. Questo perché quanto accaduto il 14 febbraio “va circoscritto ed isolato”, lanciando la necessità di monitorare il traffico di stupefacenti sul territorio conversanese. Le indagini hanno visto poco partecipi i cittadini, facendo scoprire a Conversano l’insipido sapore dell’omertà. Al rigurado il sindaco evidenzia “la sensibilità di educare il cittadino alla collaborazione”.

Dai banchi dell’opposizione D’Alessando, capogruppo Pd, denuncia “la mancanza, da parte delle istituzioni, di una immediata reazione, e il silenzio della gente”. E prosegue evidenziando la necessità di arginare questi fenomeni, ricordando i 24 arresti della scorsa estate per spaccio di droga. La proposta è quella di convocare un consiglio comunale apposito, laddove il lavoro delle forze dell’ordine non basti.

Paladino da anni della “questione sicurezza”, il pidiellino Mottola critica le affermazioni del sindaco:”non possiamo parlare di Conversano come di un’ isola felice, perché la gente ha paura”. Secondo Mottola è giunto in momento di chiedere un aumento delle forze dell’ordine sul territorio, non solo perché la popolazione conversanese è in aumento, ma soprattutto perché “la città è insucura e non bisogna abbassare le guardia”.

Diversa la proposta di Bonasora:”bisogna intervenire negli ambiti che più toccano il consiglio comunale. In previsione del Bilancio di previsione si potrebbe inserire un capitolo che promuova percorsi di formazione, coinvolgendo le scuole e le associazioni, sulla legalità. Credo che questo sia un buon antidoto”.

Commenti 

 
#3 L4c4p4g1r4 2010-02-25 14:46
adorazione dei re magi
(genitivo oggettivo)
Segnala all'amministratore
 
 
#2 danielepasquale5@gmail.co 2010-02-25 13:46
@ lcgr
Eri nascosto tra la folla in adorazione?
Segnala all'amministratore
 
 
#1 L4c4p4g1r4 2010-02-25 12:58
ALLARME ROSSO
Il Sindaco s'è accorto del grave pericolo che incombe sulla sua persona?
Nella foto c'è qualcuno che pare puntargli un laser rosso sulla cravatta.
deve trattarsi di qualche pericoloso bolscevico della SEL ;-)
(ma magari è solo fuoco amico)
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI