Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

CONSIGLIO COMUNALE E PROTESTE DEI COMMERCIANTI

aula-conversano

PROTESTE E IRRUZIONI IN AULA DEI COMMERCIANTI

Un consiglio comunale all’insegna dell’unanimità, almeno per l’approvazione di alcuni dei punti all’ordine del giorno. Tuttavia, è il caso di dire che le sorprese sono dietro l’angolo: dopo la prima pausa dei lavori, un nutrito gruppo in rappresentanza degli esercenti del centro storico ha fatto irruzione nella sala consigliare, bloccandola per un paio d’ore. L’intenzione era proseguire simbolicamente la serrata, iniziata nella mattinata, contro l’ordinanza comunale che vieta il traffico dei veicoli nella città vecchia dopo le ore 16,00, penalizzando gli incassi già messi a dura prova dalla difficile congiuntura economica. La richiesta avanzata dal comitato dei commercianti, guidato da Emanuele Pignatelli, è di fissare per le 19,00 l’orario di chiusura alla viabilità.

Ma veniamo ai dettagli. Finalmente è stata nominata la terna che costituirà il Consiglio dei Revisori dei Conti che, ricordiamo, per statuto, dura in carica tre anni ed ha il compito d’esprimere pareri sulla proposta di bilancio di previsione e sulle eventuali variazioni, oltre a vigilare sulla regolarità dei documenti contabili, finanziari, economici, patrimoniali e fiscali prodotti dal Comune. Quale presidente si è scelto Francesco Calò, per il dottore commercialista la preferenza è andata a Gianfranco Mariano, ad Oronzo Schirizzi la carica di ragioniere.

Dopo le spiegazioni elargite dal Sindaco e dall’assessore Loiacono sul decorso della discarica di Contrada Martucci, l’assise ha approvato anche due delibere che avviano l’accesso ad altrettanti importanti finanziamenti. Uno, pari a 100 mila euro, destinato al potenziamento del nostro corpo di Polizia municipale attraverso l’acquisto di veicoli e varie attrezzature. L’altro, regionale, permette al nostro Comune di investire 300mila euro, in compartecipazione con il Comune di Bari, per la bonifica di aree protette.

Infine, si è riferito sulla convenzione con il Comune di Lille in previsione della prima tranche dello scambio delle nostre tele del Finoglio con i dipinti della scuola italiana, provenienti appunto dal Palais des Beaux Art, in programma dal 23 Aprile al 12 Luglio.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI