Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

MOTTOLA: URGE VERTICE DI MAGGIORANZA

mottola

IL COMMENTO DEI CANDIDATI CONVERSANESI

Amarezza per il candidato de La Puglia prima di tutto. Mottola ha visto la sua stessa maggioranza preferire la politica delle leggi-quadro di partito, piuttosto che sostenere la propria città attraverso un candidato locale. Questa cattiva gestione degli “affari interni” chiama il Sindaco all’onere della chiarezza e, facile profezia, porterà con sé ricadute su assetto e composizione dell’amministrazione. Un vertice di maggioranza è stato già chiesto, c’è da attendere la direzione che Lovascio vorrà percorrere.

Un commento sul risultato ottenuto?

Sono moderatamente soddisfatto. È un voto che riflette sia l’impegno personale che la dedizione di coloro che mi hanno sostenuto all’interno di una lista che, nonostante venisse fuori dalla vicenda Daddario e Tato Greco, ha retto ed ha guadagnato anche il suo consigliere. A parte questo, siccome i partiti lavorano prima sulle gambe degli uomini che sui simboli, va aggiunto che sono stato candidato l’ultimo giorno utile e ho portato con me il fardello delle critiche mosse sia a livello mediatico sia dalla mia maggioranza. Sono invece insoddisfatto per l’ingenuità che il popolo di Conversano ha dimostrato in questa chiamata alle urne: ancora una volta ci lasciamo sfuggire un’occasione come città. Pur avendo un campione di popolazione di un certo peso, riusciamo a portare voti a candidati forestieri. Senza guardare il risultato altrui, parto dalla mia stessa lista dove hanno preso voti tutti i candidati, anche quelli di città molto lontane.

Quali prospettive si aprono per una Conversano priva di rappresentanti?

Quella sintonia tra il governo della città e la rappresentanza in seno alla Regione poteva essere davvero strategica per i miei concittadini. Invece, abbiamo dimezzato le opportunità di far convergere su Conversano utilità e progetti, di porre all’ordine del giorno della Regione la risoluzione delle ferite annose – ospedale e discarica, solo per citare le questioni più sentite dalla gente. Ferite che continueranno a restare al margine, poiché dubito – e il passato lo conferma – che candidati esterni possano interessarsi della nostra città.

È corretto affermare che la sua lista è stata penalizzata da una “concorrenza sleale” della sua stessa maggioranza?

La mia candidatura è stata voluta dal Partito, forse a coronamento dei tanti anni d’impegno, al fine di fornire alla città la chance di essere rappresentata in Regione. Sono, dunque, molto turbato da questa scelta di appoggiare candidati esterni: io rappresentavo uno strumento per ritornare fra la gente e spiegare quello che, come amministrazione, avevamo conquistato per il paese. Proprio perché ritengo che il centro-destra ne esca penalizzato, insieme al gruppo consigliare che rappresento (Giannini, Lorusso, ma presumibilmente anche Salzo e Lofano) abbiamo chiesto un vertice di maggioranza che spieghi i motivi del mancato sostegno alla mia candidatura e dia inizio a un cambio di passo, a un riesame della composizione della giunta. Serve chiarezza all’interno della nostra maggioranza: i due anni di rodaggio amministrativo sono conclusi, ora è necessario ragionare sui programmi e sull’identità del centro-destra. Questa era la nostra intenzione prima e dopo l’apertura delle urne. In ultimo, voglio ringraziare i due consiglieri che mi hanno sostenuto, Massimo Lorusso e Franco Giannini, e soprattutto i tanti giovani, i nuovi e vecchi amici che hanno apprezzato il mio coraggio ed hanno potuto conoscere gli impegni personali nonché quelli dell’amministrazione che rappresento.

 

Commenti 

 
#5 uno dei tanti che non lhan votato 2010-04-06 19:54
Flavio cosa volevi dire ?
(se la riscrivi in italiano può essere che mi arrabbi :D )
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Flavio 2010-04-05 01:38
Per "Uno degli altri": a me sembra che ti stai prendendo per il *** solo, gia' dal nome che usi.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Uno degli altri 2010-04-03 20:37
Pasquale, non sta bene prendere per il *** la gente così :P
Segnala all'amministratore
 
 
#2 pasqaule 2010-04-02 20:25
Caro Nico, "Non ti curar di lor ma guarda e passa"
quei signori che hai nella tua maggioranza non hanno nulla di "destra" sono solo degli opportunisti. Ti vogliamo sindaco la prossima volta. Sei idealista e onesto. Bravo Nico Mottola
Segnala all'amministratore
 
 
#1 L4c4p4g1r4 2010-04-01 02:16
La P. prima di tutto: che prestigiosa compagine
Davvero un degno coronamento della carriera
Unico eletto Tato Greco (giudici permettendo)

quello che non sapeva l'anno della rivoluzione francese
(video rimosso sa youtube) peccato non abbia vinto in Lombardia
poteva sedersi accanto a quella cima di Renzo Bossi



W La meritocrazia !
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI