Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

MOTTOLA: 'BASTA CON IL PARTITO DEGLI ASSESSORI'

giannini-mottola

Abbiamo ascoltato telefonicamente il consigliere Mottola, il quale ci ha assicurato che l’assenza del suo gruppo consiliare durante lo scorso consiglio comunale non è stata strategica ma del tutto fortuita. “Anche se non ci è dispiaciuto che il caso abbia dato una mano”, poiché “il problema del ‘partito degli assessori’ è ancora all’ordine del giorno: figure tecniche, non espressioni politiche ma frutto di nomine da parte del Sindaco, continuano a gestire tutto univocamente, senza lasciare spazio alla tante volte auspicata condivisione”.

E di questo “partito”, promosso a pieni voti l’assessore ai Servizi sociali Tina Conserva, capace – ad avviso del consigliere – di portare avanti un lavoro encomiabile, tarando gli investimenti sui punti più sensibili della città. Rimandato a settembre l’assessore alla Cultura e quello all’Ambiente: “Anche in questo caso, si è spesso assistito ad atti di indirizzo unilaterali che non hanno mai aperto al reale dibattito e confronto”.

A seguire, Mottola si ferma sulle nostre due ultime inchieste, intendendole come spunto per dare inizio ad azioni risolutive: “Sono rimasto indignato nel guardare le immagini che immortalavano la condizione dei rifiuti abusivamente scaricati nelle campagne, per questo ho chiesto un preventivo al Corpo di Vigilanza in modo che, date le problematiche numeriche della locale Polizia municipale, si possa creare un deterrente più concreto”. Per i passi carrabili: “Ci troviamo di fronte ad una deregulation, che va avanti da anni. La mia proposta sarà di estendere un invito alla cittadinanza a rimuovere i cartelli abusivi, dando tempo e modo di regolarizzare la situazione. Questa evasione ha un peso davvero rilevante, in considerazione delle note problematiche del centro storico”.

Chiara anche la replica alle considerazioni di Lovascio: “ Non si tratta di ansia da risultato, quello per cui ci battiamo è rendere l’amministrazione il più possibile attenta alle esigenze della città, in grado di interpretarne i bisogni e di dare risposte concrete. Non è possibile continuare esclusivamente a rimettere in sesto la macchina comunale, bisogna iniziare a dare segni tangibili ai cittadini”.

E al consigliere le idee non mancano: “Solo per fare degli esempi, si potrebbe iniziare a lavorare sulla realizzazione di eventi culturali più identitari, coinvolgendo le associazioni e le realtà locali. O, ancora, realizzare una più razionale organizzazione degli orari dei dipendenti comunali, disciplinati da un verbale sindacale che risale al 1988, non di certo a favore del cittadino. Si potrebbe gestire l’orario lavorativo in modo da rendere gli uffici comunali reperibili il sabato – come già accade in alcuni comuni viciniori – o in orari pomeridiani utili. Altre ipotesi sono intervenire sulla realizzazione di sottopassi che eliminino i punti di criticità dei passaggi a livello; tutelare il territorio ed investire sulla nuova tecnologia.

“Piccole cose – riflette Mottola – che diano segno di un’amministrazione attiva. Pochi punti qualificanti, garantendo ovviamente l’ordinario, per ogni assessorato. Non credo sia chiedere molto. Ad oggi esiste una lacuna tra la società e il palazzo. L’unico modo per colmarla è intensificare il ‘gioco di squadra’ e, con una buona dose di pragmatismo e capacità decisionale, diventare più reattivi”.

Qualche breve riflessione, infine, sul bilancio: “Il Sindaco ci ha assicurato che le nostre proposte verranno ascoltate, resta da capire se il Piano Economico di Gestione riuscirà a dare esito favorevole. Voglio comunque precisare che non si tratta di nessun ricatto ai danni della maggioranza: siamo un gruppo giovane, depositario di un altro modo di fare politica, che intende l’amministrazione come organo democraticamente eletto, fondato sulla condivisione, capace di confrontarsi quotidianamente con i cittadini, recepirne disagi e necessità e, per quanto possibile, fornire riscontri reali”.

VEDI ANCHE MOTTOLA GIANNINI LORUSSO ASSENTI IN CONSIGLIO COMUNALE

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI