Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

CASO RENNA. BLASI: 'DATEGLI LA TESSERA PD'

Sergio-Blasi









NEL MARZO 2009 RENNA DISSE: 'Non ci tessereremo perchè...'

 

Il presunto caso ‘tessera negata’ al conversanese Antonio Renna, direttore del giornale Carta Canta e critico con il suo partito, di cui ospitammo in anticipo la lettera denuncia, ha scomodato i vertici regionali del Partito Democratico e niente popò di meno che il segretario regionale del Pd Sergio Blasi.

‘DATE LA TESSERA AD ANTONIO RENNA’ - "Ho seguito le vicende legate alla richiesta negata di Antonio Renna di iscriversi al Pd. Mi ha profondamente colpito la determinazione di un cittadino che, pur avendo in passato espresso posizioni critiche nei confronti del partito locale, rivendichi il suo diritto a far parte della nostra comunità politica. Certo che sarebbe davvero singolare - ha dichiarato Blasi - se dovessimo negare la tessera a tutti coloro che, in una fase evolutiva del Pd, hanno espresso critiche. Il nostro partito nasce con la volontà di unire storie antiche. Senza entrare nel merito di torti o ragioni, se un cittadino non si è macchiato di colpe individuate dal nostro statuto o dal codice etico e richiede di iscriversi, ha il diritto di poterlo fare. Per questo dico: date la tessera ad Antonio Renna".

I CONTRASTI NEL PD - Nel marzo del 2009 il gruppo di cui fa parte Renna, chiaramente ispirato alla corrente diessina, organizzò una protesta della quale è rimasta traccia sull'archivio di Conversanoweb. All'epoca incombeva l'appuntamento alle urne per il rinnovo del consiglio provinciale, e qualche fitta intestinale per la candidatura di Domenico Vitto (imposta secondo il gruppo vicino all'associazione Demos).

Renna protestò "per rendere tangibile la non condivisione del gruppo rispetto alla linea del partito". "Non ci tessereremo - aggiunse - entro il limite del 14 marzo, ma lo faremo lunedì 16". Parole che paradossalmente si sono rivelate profetiche, al contrario.

 

VEDI ANCHE L'INTERVISTA E IL CASO DEL MARZO 2009 DI ANTONIO RENNA

VEDI ANCHE LA LETTERA DI ANTONIO RENNA

Commenti 

 
#4 danielepasquale5@gmail.co 2010-06-09 13:07
Magari!!!
La mia tessera della videoteca non la voleva ...
Segnala all'amministratore
 
 
#3 L4c4p4g1r4 2010-06-09 12:56
Paschè, potevi dargli la tua...
Segnala all'amministratore
 
 
#2 *** 2010-06-09 12:44
Perchè Blasi o chi per lui non ha fatto pressioni a suo tempo sui garanti per risolvere il problema ...
Segnala all'amministratore
 
 
#1 danielepasquale5@gmail.co 2010-06-09 12:18
Sono contento per il direttore di CartaCanta ...
La motivazione che ha indotto Blasi ad esprimere questo parere è "singolare".
Disegna una realtà del Partito in eterna evoluzione.
La duttilità di una linea politica che disorienta ed allontana invece di accomunare.
Spero che questo periodo di transizione abbia fine al più presto poichè gli effetti del grande vuoto politico a Sinistra, al contrario, non registrano interruzione alcuna.
Una considerazione finale mi sembra opportuna.
Chissà se, la deroga Blasi allo Statuto sarà valida per tutti ...
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI