Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

FRUTTATTIVA C5, NON BASTA UN OTTIMO PRIMO TEMPO

img 0537

 

Ancora un boccone amaro da digerire per la Fruttattiva C5 che tra le mura amiche del palazzetto Pineta rimedia, contro la Virtus Monopoli, la quinta sconfitta stagionale. Come già successo sabato scorso nella sfida di Policoro, gli arancio verdi recriminano per le decisioni della coppia arbitrale composta dai campani Sorrentino e Miranda, soprattutto nella prima frazione di gioco. Davanti ad una buona cornice di pubblico mister Guglielmi si affida dal primo minuto a Angelo Di Vagno, Matteo Del Re, Fabrizio Lomele, Bruno Tres e Andrea Rotondo. Dall’altra parte, invece, i conversanesi Vavalle e Corona si aggiungono a Trisciuzzi, Campanelli e Impedovo per formare il quintetto iniziale con cui  l’ex Nicola D’Alessandro schiera il suo Monopoli. Il match, molto atteso alla vigilia, decolla dopo pochi minuti. Sono passati appena tre giri di orologio quando capitan Rotondo punta Impedovo sul versante sinistro e, dopo averlo saltato con un dribbling a rientrare, lascia partire un fendente mancino che si incassa alle spalle dell’incolpevole numero uno bianco verde. La reazione del Monopoli è imminente, ma Di Vagno abbassa la saracinesca sulle conclusioni di Corona e Vavalle. Al 5’ una magistrale azione in verticale della Fruttattiva porta alla rete del raddoppio siglata da Lomele, impeccabile nel battere il portiere in uscita sull’assist di Del Re. Subita la seconda rete, gli ospiti si rituffano in avanti. Di Vagno, però, è in giornata supera e salva ancora la sua porta sul tentativo di Campanelli. Intorno al 13’ mister Guglielmi vede la sua squadra in difficoltà e chiama il primo timeout. Il minuto di riposo e i consigli dell’allenatore conversanese danno la carica agli arancio verdi che un minuto dopo trovano la rete del 3-0 con un siluro da fuori area di Andrea Rotondo. Il Monopoli sembra tramortito e mister Nicola D’Alessandro studia le contromosse. La svolta arriva con l’inserimento di Lapertosa che qualche istante dopo il suo ingresso in campo realizza il gol che riapre la partita. Da questo momento in poi il match cambia. I bianco verdi monopolitani acquistano fiducia e trovano un importante alleato nelle decisioni dei direttori di gara. Al 15’ Di Vagno compie un altro miracolo su Campanelli e un minuto dopo serve un invitante pallone a capitan Rotondo il cui sinistro, però, termine sull’esterno della rete. Al 17’ ci prova Corona, ma il suo tiro viene parato ancora una volta dall’ottimo numero 29 aiacino. Sulla conseguente carambola il pallone rimbalza sul petto di Del Re, per l’arbitro però è fallo di mano e punizione dal limite per gli ospiti che non ne approfittano. Le proteste si fanno insistenti al minuto numero 18 quando Rotondo parte in contropiede e, dopo essere stato chiuso a sandwich da due avversari, termina a terra. Sorrentino e Miranda lasciano correre e sul ribaltamento di fronte fischiano un fallo simile di Del Re su Caradonna che porta al tiro libero del momentaneo 3-2, realizzato da Corona, al quale prima del riposo non riesce il bis perché ipnotizzato dal solito, superlativo Di Vagno. Nella ripresa il Monopoli trova subito il gol del pareggio con Campanelli bravo a trovare il varco giusto sugli sviluppi di un calcio di punizione decretato per un dubbio fallo su Vavalle. Siamo al 4’ e la Fruttattiva sembra a corto di ossigeno, con gli ospiti che così ne approfittano. La rete del primo vantaggio bianco verde, infatti, arriva tre minuti più tardi con Satalino che approfitta di un perfetto assist di Impedovo. Per i padroni di casa è il colpo del definitivo ko. In poco tempo il Monopoli si porta sul 6-3 grazie a Corona e Campanelli e a nulla serve il primo gol con la maglia aiacina di Mario Domestico. Nel finale i bianco verdi dilagano ulteriormente con la doppietta di Vavalle che fissa il punteggio sul definitivo 8-4.

Ufficio Stampa Fruttattiva C5

Commenti 

 
#1 Stessa Spiaggia 2011-10-28 21:27
" La ripresa è un monologo dei monopolitani: prima il tocco sotto di Vavalle si spegne sul palo (1'30), poi la punizione dello stesso viene corretta in rete da capitan Campanelli (3'18”). Vavalle spreca il sontuoso assist di tacco di Corona (9'50”) sul quale poi si esalta Di Vagno (10'29”) che, però, nulla può su Satalino (11'26'). Trovato il vantaggio, l'Erredì sfrutta al meglio gli spazi e i contropiedi segnando ancora con un caparbio Corona (14'56”) e con Campanelli (gran sinistro dalla propria metà campo). L'Aiace può solo ridurre lo svantaggio con Domestico (16'39”) perché nel finale Vavalle, due volte, arrotonda il risultato su assist di Corona e Satalino (18'25” e 19'24”)."
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI