Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

La squadra vola, merito di Vito Nacci

Vito-Nacci-pallamano

Reduci dall’importantissimo successo in casa del Trieste, i campioni d’Italia della PlanetWin365 Conversano si sono ritrovati questa mattina per riprendere gli allenamenti in vista della sfida di sabato prossimo contro il Pressano.

Un’altra gara fondamentale per i ragazzi di mister Riccardo Trillini che dovranno confermare quanto di buono fatto vedere sul parquet del PalaChiarbiola dove hanno messo in mostra una invidiabile condizione fisica. Merito delle cure di Vito Nacci che dall’inizio della stagione si occupa della tenuta atletica dei biancoverdi: “Con la partita di sabato – spiega il preparatore atletico della squadra – il gruppo ha smaltito del tutto i carichi di lavoro sostenuti durante la sosta invernale. Credo che, alla luce di quanto visto nel secondo tempo, i risultati siano ottimi e da qui in poi la condizione fisica dei ragazzi non potrà che migliorare”.

Nelle prime due gare del 2012, le gare dei biancoverdi erano un po’ imballate, ma per il preparatore atletico nocese era un rischio da mettere in preventivo: “Il programma stilato insieme a mister Trillini prevedeva un carico di lavoro molto intenso, che richiedeva almeno due settimane di tempo prima di essere completamente smaltito. Per questo motivo contro Ancona e Ambra i giocatori sentivano le gambe un po’ pesanti, come normale che fosse”.

Da qui alla fine della stagione, la PlanetWin365 sarà chiamata a disputare diverse gare, finali scudetto comprese, con Nacci che tuttavia non sembra preoccupato e indica la strada da seguire: “Finora abbiamo messo abbastanza fieno in cascina, ma ovviamente questo non basterà per affrontare tutta la stagione. In queste settimane in cui si giocano le gare di campionato, il gruppo sarà sottoposto a richiami che mirano al miglioramento della brillantezza e della velocità. Inoltre credo che tra la fine della stagione regolare e l’inizio della poule scudetto, ci saranno circa dieci giorni in cui poter lavorare per raggiungere una condizione ottimale in vista della fase decisiva della stagione”.

Tra le fila conversanesi, Nacci ha trovato un gruppo di atleti straordinari e professionisti esemplari: “Dal punto di vista fisico penso che Marrochi sia il più potente nel breve, nel cambio di direzione e nello scatto. Ha qualità atletica incredibili così come anche Querin e Radjenovic, mentre mi ha molto impressionato Sperti che fa della corsa e della forza le sue doti migliori. Ma tutto il gruppo ha sempre mostrato una notevole voglia di fare, a partire da Ninni D’Alessandro che, nonostante i suoi problemi fisici, non si tira mai indietro, fino ad arrivare a Tarafino che si allena come fosse un ragazzino, passando da Fantasia e Di Leo, gente di esperienza che sa quanto sia importante lavorare bene”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI