Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

La PlanetWin 365 Conversano scende in campo per il sociale

pallamano

Un gol per aiutare i più bisognosi e dimostrare di essere campioni non solo in campo, ma anche nella vita. Parte da qui l’iniziativa della PlanetWin365 Conversano che, dopo il desiderio manifestato dai ragazzi diversamente abili di Conversano, ha organizzato, in collaborazione con le associazioni “Con Loro” e “Unitalsi” domani, alle ore 18, presso il PalaSanGiacomo, un incontro tra gli stessi ragazzi e i propri tesserati.

Un appuntamento per permettere a persone meno fortunate di vedere da vicino e conoscere i campioni d’Italia della pallamano i quali nel corso della manifestazione distribuiranno le magliette appositamente ideate sotto la regia del direttore generale della PlanetWin365 Conversano, Gianluca Trisolini, e dell’assessore alle politiche sociali del comune di Conversano, Francesca Lippolis.

L’incontro, fortemente voluto e sostenuto anche dall’amministrazione comunale, sarà l’occasione giusta per capitan Tarafino e compagni per invitare i ragazzi presenti alla gara di campionato in programma sabato 24 contro il Mezzocorona, durante la quale sarà allestita una tribunetta a bordo campo dove gli stessi ragazzi saranno ospitati e salutati dai biancoverdi prima del fischio d’inizio gara.

Molto contento dell’iniziativa si è dichiarato il direttore generale dei campioni d’Italia, Gianluca Trisolini, da sempre vicino, proprio come la società conversanese, alle tematiche sociali: "Inizialmente – spiega Trisolini – mi preme ringraziare il sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascio, e l’assessore alle politiche sociale, Francesca Lippolis per la bontà di questo progetto che abbiamo accolto con grande entusiasmo perché pensiamo che la PlanetWin365 Conversano possa avere un ruolo importante in questo tipo di iniziative".

"Regalare il sorriso a persone meno fortunate – prosegue il dg bianco verde – è un gesto molto nobile e tutti i componenti della nostra società, dal presidente, ai giocatori, passando per tecnici e dirigenti, hanno mostrato sin da subito grande disponibilità e spirito di collaborazione. In futuro l’idea è quella di organizzare altre iniziative simili anche in occasione di gare più importanti quali potrebbero essere quelle dei playoff per veicolare messaggi che toccano le tematiche sociali".

"In questo senso – conclude Trisolini – esprimiamo la nostra totale disponibilità verso qualsiasi associazione ad organizzare e prendere parte ad iniziative simili".

Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore Francesca Lippolis: "L'obiettivo – dichiara l'assessore – è quello di far sì che lo sport e il sociale non siano due mondi separati, ma siano due aspetti che si integrano al punto da rendere i ragazzi non solo spettatori, ma anche protagonisti. Lo sport si pone quindi come uno strumento al loro servizio, in grado di fare emergere le loro emozioni e in grado di regalare divertimento e allegria".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI