Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Under 20 ad un passo dalle finali scudetto

pallamano under 20

Sessanta minuti per scrivere un’altra pagina importante nella storia del settore giovanile della Pallamano Conversano, sessanta minuti per battere il Fasano e ottenere il visto per le finali scudetto di categoria.

Questo sera, alle ore 18,i ragazzi dell’Under 20 della PlanetWin365 saranno di scena presso il PalaZizzi di Fasano nell’ultima giornata di regular season. Una gara fondamentale nella corsa che porta al primo posto del girone, dato che in caso di risultato positivo, i giovani biancoverdi staccherebbero il Putignano conquistando il lasciapassare per la fase successiva. Traguardo che manca a Conversano da cinque stagioni e che domani potrebbe diventare finalmente realtà, grazie all’impegno di un gruppo che in tutta la stagione non ha mai smesso di credere ad un obiettivo che, durante la scorsa estate, sembrava poter essere solo un sogno. Con impegno e dedizione, però, giornata dopo giornata la squadra ha costruito la propria impresa ed ora si trova davvero ad un passo dalla metà. In settimana i ragazzi guidati da Pasquale Realmonte hanno dimostrato di essere carica al punto giusto e di essere pronti per l’attesa partita.

Giorno di lavoro, invece, per la formazione di mister Riccardo Trillini, ormai prossima ad affrontare il Fasano nella gara 1 delle semifinale playoff. Nonostante la festività, ieri mattina capitan Tarafino e compagni si sono ritrovati presso il PalaSanGiacomo per preparare l’attesa sfida che sarà trasmessa in diretta sui canali di Rai Sport a partire dalle ore 18. Non si ha lavorato con i compagni Pablo Marrochi, vittima di un piccolo acciacco e sottoposto a terapie da parte dello staff sanitario bianco verde. Tutti disponibili gli altri componenti della rosa che hanno preso parte all’allenamento agli ordini di mister Trillini, Pino Fanelli e Vito Nacci e sotto gli occhi della dirigenza, presente al gran completo.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI