Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Pallamano Conversano, è ancora Finale Scudetto

pallamano Gara3

Il traguardo è stato centrato, é ancora una volta finale scudetto per la Planetwin365 Conversano. Gara 3 di semifinale scudetto, andata ieri in scena al Pala San Giacomo, che ha messo a dura prova le coronarie di molti tifosi. Padroni di casa inizialmente messi in scacco dalla baldanzosa Junior Fasano, che nell'avvio di partita si porta subito in vantaggio di tre reti. Ma il pubblico del Pala San Giacomo, presente in gran numero come mai in questa stagione, ha aiutato i ragazzi di mister Trillini a rialzarsi raggiungendo il momentaneo pareggio.

I Fasanesi sono affamati e vogliono bissare quanto fatto in gara 2, é Kokuca a riportare i biancazzuri in vantaggio che durerà fino alla fine del primo tempo chiuso sul risultato di 14-13. Querin e Fantasia gli uomini che più degli altri tengono a galla la Planetwin365 durante questo primo tempo.

Il copione del secondo tempo non risulta diverso da quello del primo. E' il Fasano di mister Dumnic a fare la partita, con Conversano costretto ad inseguire anche in questo caso, sotto per 18 gol a 21 al decimo del secondo tempo. Qui la partita cambia, dopo una serie di attacchi sventati dalla compagine Fasanese, é Santilli con una doppietta a trovare prima il pareggio e successivamente a portare in vantaggio Conversano rendendo il Pala San Giacomo una bolgia.

pallamano jurina

E' in queste fasi di partita che un giocatore come capitan Tarafino dà il meglio di se siglando la rete del 26-24. Protagonista dei minuti finali di gioco è anche il neo entrato Jurina (nella foto a destra), giovanissimo portiere biancoverde, che instilla sicurezza nella squadra con una serie di parate che tengono a galla il vantaggio maturato negli ultimi minuti di gioco.

La Junior Fasano tenta il tutto per tutto nei secondi finali ma la Planetwin365 fa suo il risultato chiudendo la partita col risultato di 27-26. Serata di grandi emozioni quella vissuta al Pala San Giacomo, protagonisti presenti sia in campo che sugli spalti, tutti meritevoli di un grande applauso. Ora c'è solo il Bolzano sulla strada che porta Conversano a riconfermarsi Campione d' Italia.

 

Passiamo ora alle dichiarazioni dei protagonisti, Jan Jurina, Pierangelo Malena e Uelington Da Silva Ferreira.

pallamano malena 1

Quanto é stato importante il calore del pubblico del Pala San Giacomo in una partita, come quella di ieri, in cui le cose non stavano andando nel verso giusto?

Malena (nella foto a sinistra): "Il nostro pubblico é stato partecipe in prima persona, c'ha galvanizzato, c'ha dato la carica giusta".

Jurina: "E' stato importantissimo. Sono da 2 anni qui a Conversano e mai ho sentito il pubblico così "caldo", il Pala San Giacomo era pieno in ogni ordine di posto. Era una bolgia. Sentire cori che inneggiavano al mio nome è stata un'emozione unica davvero".

Uelington: "Le persone sugli spalti sono state il nostro ottavo uomo in campo. Ciò che s'è scatenato dopo la doppietta di Santilli, che c'ha portato in vantaggio, é qualcosa di indescrivibile".


pallamano uelington

Essere sotto nel primo tempo é stato demoralizzante? Cosa vi ha detto mister Trillini nell'intervallo?

Uelington (nella foto a destra): "Il risultato era giusto, la Junior Fasano é una squadra molto organizzata ma allo stesso tempo tenace ed "aggressiva" in campo. Il mister era contento del gioco espresso nel primo tempo".  


Che valore aggiunto è per la squadra, specie in partite come quella di ieri, un capitano come Tarafino?

Jurina: "Come in tutte la partite il capitano non fa che infondere sicurezza nelle squadra, é un esempio per tutti, a quarantanni dà tutto in campo quasi fosse un ventenne. Basti pensare al fatto che ieri ha giocato con una caviglia gonfissima a causa di un infortunio subito pochi giorni prima".


Ingresso in campo di Jurina determinate al fine del risultato, una saracinesca negli ultimi venti minuti di gioco. Cosa prova un portiere ad entrare a partita in corso ed in una fase di gioco in cui la Junior Fasano attaccava a testa bassa?

Jurina: "Ciò che ho subito pensato é che non volevo lasciare il campo prima della fine della partita. Mi sono imposto di rimanere tranquillo e di mettere in pratica tutto quello fatto durante la preparazione".


Che finale scudetto sarà contro il Bolzano?

Uelington: "Sarà una partita totalmente diversa da quella giocata contro la Junior Fasano. Primo perché una finale é una finale, c'è un trofeo da alzare alla fine delle serie di partite. Secondo perché il Bolzano è una tipologia di squadra completamente opposta al Fasano. Il Bolzano é una squadra più tecnica, con giocatori d'esperienza. Sarà una partita molto tirata".

Jurina: "Sarà una finale da film, una partita spettacolare. Anche se per me quella giocata ieri é stata una finale allo stesso modo, una partita dura, maschia. Sarà come giocare una seconda finale contro il Bolzano".

Malena: "Sarà senza dubbio una partita difficile, ma dico che dalla nostra abbiamo il vantaggio di essere più squadra, più gruppo di loro".


Una richiesta da fare al pubblico del Pala San Giacomo in occasione della finale di ritorno?

Tutti: "Riempite il palazzetto e sosteneteci come già fatto contro il Fasano!".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI