Martedì 21 Agosto 2018
   
Text Size

Conversano: l’Indeco affronta l’Ariosto Ferrara

Conversano- l'indeco affronta l'ariosto Ferrara

 

Indeco Conversano, c’è il Ferrara alla ripresa. Rotondo: “Vincere e riprendere quota”

 

Conversano – Ostacolo Ariosto Ferrara per le campionesse d’Italia dell’Indeco Conversano alla ripresa del massimo torneo nazionale dopo la sosta natalizia. La rincorsa verso la vetta e l’inseguimento alle rivali storiche del Salerno, dunque, riparte nel giorno dell’Epifania con una sfida apparentemente molto insidiosa al cospetto di una squadra che, in questo avvio di stagione, ha avuto un andamento parecchio altalenante. Anche per questo mister Fanelli confida nel sostegno del pubblico del PalaSanGiacomo (fischio d’inizio alle ore 17,30) e punta anche sulle reti di Laura Celeste Rotondo (nella foto di Giuseppe La Guardia), fresca di successo ai Figh Awards che l’hanno incoronata, per il secondo anno consecutivo, miglior giocatrice del nostro campionato: “L’obiettivo – spiega la numero 5 rossoblu – è ripartire nel migliore dei modi e sono sicura che ciascuna di noi si impegnerà per dare il suo contributo per il raggiungimento del nostro obiettivo comune. Il Ferrara – prosegue – non è assolutamente una squadra da sottovalutare per cui mercoledì ci vorrà la massima concentrazione possibile per vincere e anche per riprendere quota in classifica nell’ottica di un avvicinamento al Salerno. A tal proposito faremo di tutto per non commettere più passi falsi e poter arrivare il più lontano possibile al termine di questa annata”. Sul vittoria dei Figh Awards, invece, questo il commento della Rotondo: “E’ stata una piacevole sorpresa poter ricevere per la seconda volta questo riconoscimento anche perché sono dell’idea che nulla è mai scontato nella vita. Sono molto felice, ma devo ribadire che senza il supporto della mia squadra sicuramente sarebbe stata un'altra storia, quindi ringrazio prima di tutto loro e la mia società, che si impegna sempre per non farci mancare nulla. Un ringraziamento particolare va anche i nostri mitici tifosi, sempre pronti a sostenerci, alla mia famiglia, che mi ha sempre sostenuto, e tutte quelle persone, come gli allenatori che mi hanno votato, che hanno creduto in me”. Intanto in questa stagione la nazionale azzurra ha potuto esprimersi anche sui palcoscenici europei mostrando tutte le sue potenzialità anche in Ehf Cup: “L’esperienza in Europa è stata nuova, stupenda e stimolante, e mi ha consentito di fare spunti di riflessione importanti su quella che è la pallamano ad alti livelli. Sicuramente mi ha fatto capire che non si smette mai di imparare e c'è sempre tanto da migliorare, ed è questo, a mio parere, lo spirito giusto per affrontare tutte le prove, non solo sportive, ma nella vita in generale”.

 

 

Ufficio Stampa Indeco Conversano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI