Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

AEROBICA, MONDIALE A CONVERSANO

ginnasticaaerobica
Un importantissimo riconoscimento per il movimento di ginnastica non solo locale, ma per tutto il centro e sud d’Italia. La Federazione Italiana di Ginnastica ha assegnato all’ASD Ginnastica Adriatica Monopoli una prova di Coppa del Mondo, denominata “World Series Competition” di ginnastica aerobica dal 19 al 24 maggio 2010. La manifestazione sportiva, grazie al preziosissimo contributo dell’Amministrazione comunale di Conversano, coinvolgerà circa trenta nazioni e la sede prescelta è quella del Palazzetto dello sport “San Giacomo” di Conversano. Pertanto, giovedì 12 novembre, con inizio alle ore 10, si terrà una conferenza stampa – presso Palazzo di Città a Conversano – per illustrare le modalità di svolgimento dell’importantissima competizione mondiale di ginnastica aerobica.

Ma cos’è innanzitutto la ginnastica aerobica? Per definizione è detta di resistenza (o endurance: capacità da parte dell'organismo di svolgere un esercizio muscolare generalizzato, in condizioni aerobiche, il più a lungo possibile), in cui il carburante energetico impiegato per compiere un efficace allenamento è l'ossigeno. La parola aerobica compare per la prima volta grazie agli studi del dott. Kenneth Cooper. Questi, dopo la laurea in medicina e qualche anno di dottorato nell'ambiente militare, in seguito ad un suo rapido ed inaspettato aumento di peso (circa 20 chilogrammi), che gli procurò degli scompensi cardiaci, decise di occuparsi del rapporto tra ipocinesi e malattie cardiovascolari.

Sviluppò  un tipo di allenamento basato su un programma di esercizi caratterizzati da una intensità moderata per lunghi periodi di tempo, in modo da tonificare il sistema cardiovascolare e migliorare la condizione fisica complessiva. Gli esercizi si basavano su un coinvolgimento del sistema di consumo energetico aerobico, applicandoli ai vari sport che utilizzavano questo sistema: la corsa (jogging), il nuoto, il ciclismo, lo sci di fondo. Cooper elaborò un sistema di valutazione dell'allenamento, dando ad ogni seduta giornaliera un punteggio a seconda degli esercizi svolti; la somma del punteggio settimanale determinava il grado di allenamento aerobico raggiunto. Inizialmente il programma fu accentrato sulla corsa, "il jogging", ma alla fine molti praticanti trovarono noioso e ripetitivo correre per ore ed ore.

Intorno agli anni '70, un'insegnante di educazione fisica, Jackie Sorensen, codificò i passi del jogging, utilizzando tutti i piani di movimento e li trasformò in passi e balzi, dando vita così alla ginnastica aerobica. Il programma di allenamento prevedeva una fase di riscaldamento, una fase di lavoro aerobico, in cui eseguire i passi codificati ed infine il lavoro di tonificazione per eliminare alcuni inestetismi femminili; il tutto eseguito a tempo di musica. Questo è il fantastico sport della ginnastica aerobica.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI