Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

CALCIO A 5: LA TOCO PECCA DI INESPERIENZA

tococalciovavalle
Brutta sconfitta per la Real Toco, che contro un modesto Ruvo cede in malo modo tre punti importanti per la corsa alla salvezza. Analizzare questa partita non è per niente semplice, perché capire come mai questi ragazzi in un match cosi importante e determinate sul futuro della stagione giocano forse la più brutta partita di questo campionato (contro la Paganese è un'altra storia). E pensare che alla vigilia ci fossero tutti i presupposti per fare bene, qualcosa non ha funzionato, anche se nonostante la prestazione poco brillante la squadra di mister Genchi controllava la gara, andando in vantaggio con Vavalle. La Toco incominciava a sbagliare gol clamorosi, concedendo il pari con un'incredibile azione fortunosa, la squadra di casa sembra spaesata e fuori dal match cosi un innocuo tiro da centrocampo beffa fino a quel momento l'impeccabile Guglielmi. La scossa d'inizio ripresa ristabilisce le gerarchie in campo con un uno - due firmato dall'indomabile Vavalle, ma purtroppo c'è qualcosa che non va! La gara diventa nervosa, i direttori vanno in bambola sbagliando decisioni semplici per entrambe le squadre facendo riscaldare gli animi. Ancora una disattenzione difensiva della Toco e il Ruvo di mister Catino trova il pareggio, la Toco ha un sussulto grazie al rilancio di Guglielmi che trova un esordiente Renan che beffa di testa il portiere ruvese. La porta della Toco sbanda più volte però, e dopo l'ennesimo fallo è il capitano del Ruvo che su tiro libero ristabilisce la parità, questo gol da morale alla squadra ospite che capisce di poter portare l'intera posta in palio, mentre la Toco sembra non avere idee su come gestire l'incontro. Cosi a 5' dalla fine, il Ruvo si porta in vantaggio, la Toco grazie ad un'espulsione di un giocatore della squadra ospite usufruisce della superiorità numerica, ma la mancanza d'idee porta a creare delle azioni confusionarie sventate dal portiere ospite, finita la superiorità numerica, si prova con il portiere giocatore ma senza fortuna cosi a 1'' dalla fine è decretato ancora un tiro libero che sancisce il definitivo 4 a 6. Ancora una ghiotta occasione buttata al vento per i ragazzi del presidente Totaro, bisogna invertire rotta subito già da sabato, perché le altre squadre non stanno guardando e fare punti è diventato vitale per dare ossigeno a una classifica che è già brutta ma che può perfino peggiorare.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI